Crossroads 2022

Un festival per esploratori, della musica ma anche del territorio: l’edizione 2022 di Crossroads si svolgerà dal 4 marzo al 24 luglio proponendo oltre 60 concerti distribuiti su tutto il territorio dell’Emilia-Romagna, con tappe in oltre venti comuni. Il gigantismo musicale è solo una delle anime di Crossroads. A definire l’identità del festival è infatti anche il viaggio, non metaforico bensì letterale: un continuo spostamento tra i centri grandi e piccoli dell’Emilia-Romagna, alla scoperta di paesi e paesaggi anche fuori dalle abituali rotte della musica dal vivo.
Il cartellone è talmente vasto (vi prenderanno parte oltre 450 musicisti) da offrire uno sguardo enciclopedico sugli stili jazzistici, chiamati a convivere in armonioso equilibrio: dal mainstream di matrice afroamericana alle avanguardie europee, dal jazz gitano alla fusion, dallo swing alle più attuali ibridazioni dei linguaggi musicali. Campioni di questa apertura estetica sono la cantante israeliana Noa (che il 24 luglio sarà al Teatro Galli di Rimini per il tour celebrativo dei suoi 30 anni di carriera) e il chitarrista Pat Metheny, non per nulla idolo degli appassionati di jazz tanto quanto di quelli del rock, il cui concerto in trio al Teatro Alighieri di Ravenna (7 maggio) è uno dei momenti più attesi del festival.
Crossroads 2022 è organizzato come sempre da Jazz Network in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna e con il sostegno del Ministero della Cultura e di numerose altre istituzioni.

ENRICO RAVA & FRED HERSCH

Enrico Rava, tromba, flicorno - Fred Hersch, pianoforte

MARCO BARDOSCIA TRIO + GHOST HORSE

Marco Bardoscia Trio in  “The Future is a Tree”: Marco Bardoscia, contrabbasso - William Greco, pianoforte - Dario Congedo, batteria + GHOST HORSE: Dan Kinzelman, sax tenore, clarinetto basso, percussioni - Filippo Vignato, trombone, percussioni - Glauco Benedetti, euphonium, tuba, percussioni - Gabrio Baldacci, chitarra baritono - Joe Rehmer, contrabbasso, percussioni - Stefano Tamborrino, batteria

AMBROSE AKINMUSIRE QUARTET

Ambrose Akinmusire, tromba - Micah Thomas, pianoforte - Harish Raghavan, contrabbasso - Justin Brown, batteria

ENRICO MORELLO "Cyclic Signs" + DINO RUBINO "Gesuè"

ENRICO MORELLO “Cyclic Signs”: Francesco Lento, tromba - Daniele Tittarelli, sax alto - Matteo Bortone, contrabbasso - Enrico Morello, batteria, qraqeb, carillon - a seguire, DINO RUBINO “Gesuè”: Dino Rubino, pianoforte, flicorno - Piero Delle Monache, sax tenore - Daniele di Bonaventura, bandoneon, effetti - Marco Bardoscia, contrabbasso

Contatti

Sito web
Web
Telefono
+39 0544 405666 (lun-ven ore 9-13)
Email
info@jazznetwork.it
Cosa
Quando